Territorio e clima in Giappone

Il Giappone occupa una superficie di 377.872 km2 e comprende oltre 3.000 isole,  le più grandi delle quali sono Honshu, Hokkaido, Kyushu e Shikoku. La maggior parte di queste isole sono montuose e di origine vulcanica. L’attività sismica in Giappone è davvero notevole e i sismologi tengono sotto stretto controllo i numerosi vulcani; uno dei picchi più alti è proprio il Monte Fuji, che domina la piana di Tokyo e ne costituisce il simbolo. Vulcani spenti, vulcani addormentati, vulcani in attività: tutto il territorio dell’arcipelago ne è costellato e l’attività dei vulcani è collegata, anche se in maniera non diretta a quella sismica. Sembra incredibile, ma in Giappone la terra trema sempre, più di mille volte all’anno: terremoti sia di breve entità che di particolare forza, come quello che distrusse l’intera città di Tokyo nel 1923. Dalla natura vulcanica del territorio se ne traggono, però, anche eccezionali benefici, come le numerose sorgenti termali, gli onsen, che zampillano a temperature elevatissime sui fianchi delle montagne, nelle gole tra le rocce e in riva al mare.
 
Condividilo su: